Malnate - televalleolona

Vai ai contenuti

Menu principale:

Malnate
MALNATE

Malnate (IPA: /malˈnaˈte/; Malnàa IPA: /malˈnaa/ in dialetto varesotto) è un comune italiano di 16 876 abitanti della provincia di Varese, in Lombardia. Dista 8 chilometri dal capoluogo ed è l’8º comune della provincia per numero di abitanti. Il nome è attestato già a partire dall’XI secolo, prima come “Melnate” e poi, dal 1089, come “Malnate” ed all’inizio del XIX secolo viene descritto, nell’Antiquario della Diocesi di Milano di Francesco Bombognini e Carlo Redaelli, come la «terra la più popolata della Pieve». Il comune consiste di altre località oltre al nucleo principale: Folla, Rovera, Monte Morone, San Salvatore e Gurone. La posizione del paese, ovvero lungo la Strada statale 342 Briantea e a ridosso della linea ferroviaria FNM (che separa fisicamente Malnate daGurone) sul ramo Laveno-Milano, ha favorito il largo sviluppo della cittadina in questi anni. In passato Malnate fu nodo ferroviariodelle Ferrovie Nord, dipartendosi dalla stazione principale (l’unica ancor oggi in esercizio) anche la linea Varese-Como (tratta Malnate-Grandate). Lungo la valle dell’Olona transitava invece la linea detta “della Valmorea” (Castellanza-Mendrisio), ora riabilitata in parte a fine turistico. Oltre alla stazione principale erano quindi in funzione altre tre fermate: Bizzozero-Gurone e Malnate Olona sulla linea della Valmorea e San Salvatore-Binago sulla linea per Como. Una forte immigrazione, sia interregionale sia interstatale, fa contare oggigiorno quasi 17 000 abitanti nel paese. Malnate sorge nella Regione agraria n. 4 – Colline di Varese. Il paesaggio è caratterizzato dai due rilievi, il Monte Morone (494m s.l.m.) e il Monte Casnione (452 m s.l.m.), e dalla valle del Rio Lanza, che attraversa il territorio malnatese per buttarsi nell’Olona. Altri corsi d’acqua presenti sono il Rio Fugascè e la Quadronna, che rientrano nel Parco Valle del Lanza. Dal punto di vista altimetrico, il territorio comunale va dai 282 m s.l.m. del fondovalle dei Mulini di Gurone ai 494 m s.l.m. della cima di Monte Morone. Il comune confina a nord con Cantello, a est con Cagno, Solbiate e Binago, a sud con Vedano Olona, ad ovest con Varese. Il centro abitativo di Malnate, come Gurone, sorge sui terrazzi alluvionali delle sponde sinistre del torrente Lanza e del fiume Olona, nella zona in cui la media pianura entra nellacollina. La falda acquifera è poco profonda, come dimostrano le numerose sorgenti che affiorano sul territorio. Rovera e San Salvatore sono invece centri di “pianalto”. I fondovalle del Rio Lanza e del fiume Olona hanno caratteristiche che li rendono non idonei ad essere abitati, ma proprio la presenza di acqua favorì lo sviluppo di attività come i mulinie le “folle” (che danno il nome a tali zone). La collina su cui sorge l’abitato si è formata nel Miocene ed è costituita da puddinga(conglomerato poligenico di ciottoli), mentre i versanti sono ricoperti da Morenico Rissiense, risalenti all’omonima glaciazione. La valle del Lanza è caratterizzata da altre formazioni risalenti al Miocene, Marne e Arenarie micacee dette anche Arenarie di Malnate, la “molera”, pietra utilizzata per anni nell’edilizia malnatese formatasi 25 milioni di anni fa dai materiali che i fiumi portavano verso il mare e si depositavano sul bordo della scarpata continentale, formando una conoide sottomarina, poi sollevata sopra il livello delle acque. Leargille, che si trovano all’altezza dei Mulini di Gurone, risalgono al quaternario e al ghiacciaio che scendeva dall’attuale Lago di Lugano. Dal primo periodo interglaciale derivano invece le sabbie e le ghiaie frammiste al Ceppo (conglomerato) che ricoprono i pianori delle terrazze lungo le valli. Alla glaciazione di Mindel risalgono i terreni ricoperti dal Löss, terriccio sabbioso-argilloso, che costituisce terreni scarsamente coltivabili, le “baraggie” (toponimo di un’altra zona del paese). Il centro abitato di Malnate è costruito su terrazzi ricoperti dal terriccio depositato durante l’ultima era diluviale.
Torna ai contenuti | Torna al menu